Perché il film de L’Incredibile Hulk è importante – come Iron Man

Aggiornamento: ci sono succose novità sul Progetto Vendicatori, sui film di Capitan America, Thor e sul sequel di Iron Man. Le trovate in questo articolo.

Manca una settimana all’uscita nelle sale italiane del nuovo film sull’Incredibile Hulk.

Io non sono ferrato su Hulk, non mi ha mai affascinato come personaggio e non ho visto il film di Ang Lee. Più perché avevo annusato il film fregatura, che per poco interesse in Hulk, ma questa è un’altra storia.

Ora, il mio interesse per Hulk rimane basso, però questo film è importante.

Prima di tutto, perché rappresenta un “reboot” (parola entrata molto in voga dopo il successo di Battlestar Galactica) del personaggio. Poi, per la presenza di Edward Norton, attore e sceneggiatore di serie A.

Ma soprattutto per la parte che ha nel nuovo progetto cinematografico della Marvel.

Facciamo un passo indietro.

La Marvel, come la DC Comics, ha come punto di forza il fatto che i loro eroi si muovono nello stesso mondo. Questo rende possibili crossover, incontri e scontri tra personaggi, trame complesse che spaziano da una testata all’altra. Spesso queste storie sono buchi nell’acqua, ma anche questa è un’altra storia.

Fino ad ora sia Marvel che DC hanno concesso in licenza i loro eroi a varie case produttrici.

Per questo i vari personaggi hanno vissuto in mondi cinematografici separati: insuperabili vincoli di diritti impedivano di far incontrare l’Uomo Ragno (concesso in licenza a Sony), gli X-Men (licenza alla Fox) e tutti gli altri eroi di casa Marvel.

I diritti sono un problema così grosso e complesso che la Warner (proprietaria della DC Comics e produttrice di tutti i film tratti dalle testate di questa casa), che sta realizzando un film sulla Justice League, non può far interpretare i ruoli di Batman, Superman e Wonder Woman agli attori che danno loro il volto nei singoli film dedicati ai personaggi.

Perché Hulk, e prima di lui Iron Man sono importanti? (OCCHIO AGLI SPOILER)

Perché la Marvel per realizzare questi film ha creato una propria casa di produzione: Marvel Studios. E tramite questa casa interna è in grado di gestire completamente i propri personaggi, superare ogni problema di diritti e farli muovere nello stesso mondo.

Se avete guardato con attenzione Iron Man, avrete notato lo scudo di Capitan America su un tavolo di lavoro alle spalle di Tony Stark. E se siete rimasti fino alla fine dei titoli di coda, avrete visto Nick Fury, interpretato da Samuel Jackson, che accennava ad un “Progetto Vendicatori“.

Altri accenni ai Vendicatori appariranno ne L’Incredibile Hulk. Dai più sottili: un collegamento tra il siero del supersoldato con cui è stato creato Capitan America e la nascita di Hulk, armi fornite dalla Stark Enterprises, ai meno sottili: un cameo di Robert Downey jr. – Tony Stark parla del “Progetto Vendicatori”.

Secondo alcune voci, in una lunga sequenza ambientata nell’artico e tagliata dal film, Hulk scopre il blocco di ghiaccio in cui è imprigionato Capitan America (nei fumetti era Namor a trovarlo), lasciando poi il capitano a scongelarsi per conto suo.

Altri collegamenti si vedranno nel futuro film dedicato a Capitan America, in uscita nel 2011, e negli altri film dedicati ai componenti originali dei Vendicatori. Fino ad arrivare al film che li vedrà agire insieme. Secondo un’ipotesi del regista Leterrier, Hulk dovrebbe essere il “cattivo” nel film dei Vendicatori e, come nei fumetti, Iron Man, Capitan America e Thor decidono di unirsi per fermarlo.

La Marvel sta cercando quindi di riprodurre al cinema il suo universo fumettistico: un universo in cui tutti i personaggi possono essere collegati tra di loro e agire insieme. E non solo possono far apparire insieme i personaggi, possono usare gli stessi attori sia per i film singoli che per i film di gruppo.

Una mossa coraggiosa, spero che abbiano successo.

Detto questo, se ci sono due supereroi che non mi interessa vedere al cinema sono proprio Hulk e Capitan America. E i Vendicatori non mi hanno mai detto niente.

Ma questa, ovviamente, è un’ennesima altra storia.

Una risposta a “Perché il film de L’Incredibile Hulk è importante – come Iron Man”

  1. L’ho letto a mia moglie che ora ha capito perché sono così… domani cerco di rispondere comunque.
    E non siamo vecchi dai 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *