Ma quanti film tratti da manga e anime ci sono in produzione?

Astro Boy in 3DParlare ieri del film di Dragon Ball, qualche tempo fa di quello su Robotech e un post su Americajin mi hanno fatto venire la curiosità di vedere quanti film tratti da manga o anime ci siano al momento in produzione.

UPDATE: trovate aggiornamenti su film tratti da anime qui (Capitan Harlock e Gaiking), qui (Sampei), qui (Cowboy Bebop) e qui (Space Battleship Yamato / Star Blazers).

Ovviamente non parlo di film giapponesi, non sono quelli l’oggetto di questo post e ci vorrebbe un sito solo per parlare di loro. Intendo produzioni o coproduzioni occidentali tratte da opere giapponesi, come il recente Speed Racer dei fratelli Wachowski.

E allora, in ordine rigorosamente sparso:

  • Astro Boy: tratto dai manga e anime di Osamu Tezuka, arriverà nelle sale nel 2009. E’ un film di animazione 3D. Astro Boy avrà la voce di Freddie Highmore, mentre Nicolas Cage presterà la sua al Dr. Tenma, lo scienziato che costruisce Astro Boy per sostituire il figlio morto.
  • Gatchaman: sarà in 3D ed è previsto per il 2009. E’ prodotto dalla Imagi, la stessa casa di Astro Boy. Se ancora non avete capito che Gatchaman è il cartone che qui da noi era chiamato La Battaglia dei Pianeti, non siete degni di continuare a leggere.
  • Robotech: come detto, dopo anni di incertezze, è arrivata la notizia che Lawrence Kasdan è stato chiamato a scrivere la sceneggiatura del film, che verrà prodotto – e immagino interpretato – da Tobey Maguire.
  • Akira: il capolavoro di Katsuhiro Ôtomo è stato opzionato dalla casa di produzione di Leonardo DiCaprio che, pare, si dice, si mormora, sarebbe intenzionato a interpretare Kaneda. Al momento è in fase di sceneggiatura.
  • Ghost in the Shell: altra produzione in 3D, che sarà realizzata da Steven Spielberg e dalla sua DreamWorks, non si sa con quanto coinvolgimento di Masamune Shirow. Al momento non si sa niente di niente su questo progetto. Dopo aver visto A.I., i fan del mondo elevano ai cieli un’unica preghiera: fa che non faccia schifo.
  • Battle Angel Alita: mistero totale. E’ in produzione, James Cameron sta lavorando in contemporanea su Alita e su Avatar, che sarà il suo prossimo film ad uscire nelle sale. Come gli ultimi film di Cameron, sarà un misto di animazione 3D, motion capture e altre cose strane che fa lui.
  • Dragon Ball: in postproduzione e nelle sale nel 2009. Non spero niente da questo film. E però nel cast ci sono Chow Yun Fat, James Marsters e Ernie Hudson. Tra i produttori lo Stephen Chow di Shaolin Soccer. Quindi forse non sarà un disastro. Forse.
  • Neon Genesis Evangelion: è in preproduzione dal 2001, ma forse ora si sta muovendo qualcosa. Gli effetti speciali saranno realizzati dalla Weta, gli stessi della trilogia de Il Signore degli Anelli. Sul loro sito ci sono un po’ di bozzetti.
  • Yattaman: ok, ok, questa non è una produzione occidentale, ma potevo non metterlo? Se leggete il giapponese potete dare un’occhiata al sito ufficiale – e magari dirmi che c’è scritto.
  • Avatar, The Last Airbender: e questa invece è una produzione occidentale, ma non tratta da un’opera giapponese, bensì da una serie animata statunitense, realizzata in stile anime. E’ il prossimo progetto di M. Night Shyamalan e quindi chissenefrega.

E’ possibile che ce ne siano altri, ammetto di non aver cercato a fondo. Se sapete di altri film segnalatemelo nei commenti. Le regole del gioco sono semplici: produzione occidentale, ispirato ad un manga o anime, di prossima uscita.

Avremo un’ondata di film tratti da manga e anime, come stiamo avendo un’ondata di film di supereroi? La risposta è un deciso forse! Se almeno una di queste pellicole riuscirà ad avere il successo che ebbero Spider-Man e X-Men, successo determinato dalla professionalità con cui autori, registi e attori hanno affrontato il tema e dall’elevata qualità del prodotto finale. Se, in altre parole, i produttori avranno la certezza che “aho, ma co’ sta roba ce famo li soldi!” allora sì, verremo seppelliti sotto montagne di film tratti dai manga e dagli anime più disparati. Se no, rimarranno produzioni interessanti solo per i fan.

Visto che questo post ormai è chilometrico, ci attacco pure dei filmati marginalmente collegati: trailer realizzati da non professionisti – ma per nulla poco professionali. Enjoy.

6 risposte a “Ma quanti film tratti da manga e anime ci sono in produzione?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *