A dieci anni da Matrix e La Minaccia Fantasma

21 maggio 2009

Sono passati dieci anni e qualche giorno dalla prima di Matrix e de La Minaccia Fantasma.

In Italia i due film sono arrivati qualche mese dopo. A maggio il film sorpresa dei fratelli Wachowski, a settembre l’attesissimo prequel di Guerre Stellari.

Matrix era preceduto da sussurri e bisbigli: “pare sia bello“, “dicono sia eccezionale“, “è rivoluzionario“. All’epoca moderavo una mailing list dedicata alla fantascienza e il film aveva polarizzato gli utenti. Pareva un discorso generazionale: quelli oltre una certa età lo detestavano, i più giovani lo adoravano. Una madre e suo figlio erano il ritratto perfetto della situazione: ricordo che lei scrisse di essere uscita dal cinema senza aver capito bene che cosa avesse visto, ma con la certezza di aver buttato 12.000 lire. Suo figlio era entusiasta ed era tornato a vederlo il giorno dopo.
Io andai a vederlo senza alcuna idea: non so perché non avevo visto neppure un trailer, letto neanche un’anticipazione. Forse perché ero tutto concentrato su La Minaccia Fantasma.
Rimasi folgorato. Tornai a vedere Matrix 9 volte al cinema quella stagione. Fu il primo DVD che comprai in vita mia (insieme a Shakespeare in Love, lo ammetto). In effetti, comprai il mio primo lettore DVD e il sistema audio 5.1 apposta per quel film.
Oggi mi rendo conto che Matrix più che essere bello (e secondo me è bello ancora oggi), è un film furbo. I Wachowski hanno saputo cogliere i fermenti e i desideri dei fan di fantascienza più forti in quel momento, come il cyberpunk, le atmosfere e l’immaginario degli anime, e tradurli in un film che funzionava come un orologio, cucito sullo schema narrativo del viaggio dell’eroe. Che possa essere piaciuto o meno, l’importanza e i riflessi che Matrix ha avuto sul cinema degli anni seguenti, non solo di fantascienza, li vediamo ancora oggi a dieci anni di distanza.

La Minaccia Fantasma. Beh. Dio che delusione. Non è un brutto film di Guerre Stellari, è un brutto film e basta. Forse il modo migliore per raccontare a dieci anni di distanza l’effetto che ebbe quel film è questo: ero uno degli utenti del newsgroup IT.FAN.STARWARS (non perdete tempo ad andarci ora, è praticamente solo spam. Magari usate Google per cercare i messaggi del 1999). Il gruppo era già abbastanza attivo e vitale prima dell’annuncio dei prequel. Quando vennero annunciati i film scoppiò l’entusiasmo. Ricordo che ogni foto di scena, ogni fotogramma del film su cui riuscivamo a mettere le mani, ogni trailer, ogni notizia veniva sviscerato e teneva banco per giorni sul gruppo. Ragazzi, era la fine degli anni ’90. Ci collegavamo in dialup su linee a 56k quando diceva bene. E’ con La Minaccia Fantasma che si è iniziato seriamente a distribuire trailer su internet. Scaricatevi un trailer in formato quicktime a 56k o meno, ci vogliono secoli. Su IT.FAN.STARWARS eravamo emozionati, in trepidante attesa. Per ingannare il tempo organizzavamo incontri, raduni. Passammo un magnifico capodanno in tema Guerre Stellari tutti assieme a Bologna, organizzammo un incontro a Roma in un negozio di fumetti, che si concluse in una pizzeria che ci aveva permesso di modificare in tema Guerre Stellari tutto il menu.
Poi uscì il film. La delusione fu talmente forte che tutti gli utenti storici del newsgroup sparirono rapidamente nel nulla. Un bel gruppo di persone spazzato via dalla pochezza di quel film.
La cosa che mi brucia di più è che la storia dei tre prequel è buona, molto buona. Matura, dura, epica. Purtroppo quella bella storia è stata tradotta in una sceneggiatura terrificante, infarcita di episodi inutili e infantili. E il film nasce dalla sceneggiatura e va giudicato il prodotto finito, non l’idea originale. E il prodotto finito l’abbiamo visto tutti.
Consoliamoci cliccando l’immagine in alto a sinistra. Xkcd vince sempre!

2 commenti

  • Giovanni Neiman 6 novembre 2009a16:16

    Ciao “ancos”, tu chi sei?

    Io sono uno di quei partecipanti di quel capodanno a Bologna nel 1998-99…Darth Vader mi chiamavo a quel tempo. Tra le altre cose ero quello che ha vinto alla fine il torneo di Trivial, se mi ricordo bene .

    Cercavo un po’ di risalire alla memoria di quel che accadde…andando a rivedere i messaggi del ng però non mi aiutano molto. Forse si organizzò e si discusse tutto via email personale…?

    Ciao

    • ancos 6 novembre 2009a16:21

      Giovanni!

      Ciao. Io sono ed ero anche ai tempi di it.fan.starwars ancos, ovvero Andrea Nicosia. Ovvero, quello che aveva portato il trivial 😛
      Il capodanno lo organizzammo io e Federico “HanFed”, che ora gira su internet col nickname di Bolso.
      Mi pare che il grosso dell’organizzazione lo facemmo via mail e attraverso il newsgroup abbiamo solo dato la notizia della festa e raccolto le adesioni.

      A presto!

Rispondi