Ho visto “Coraline e la Porta Magica”

coraline e la porta magicaHo visto Coraline e la Porta Magica, tratto dal romanzo Coraline di Neil Gaiman, l’altra sera con alcuni amici. La versione breve della recensione è: fantastico, correte a vederlo o rivederlo, senza perdere tempo con altri film di seconda categoria.

La versione lunga è più articolata. Non spendo parole sull’aspetto tecnico della realizzazione in stop motion. E’ superba a livello di vedere-per-credere. Il film l’ho visto in 3D. L’effetto è stato divertente e gli occhialetti non mi hanno dato il fastidio che pensavo, anche se li ho dovuti indossare sopra i miei occhiali. Però in alcune panoramiche veloci di scene ricche di dettagli ho avvertito un senso di confusione: troppe cose su troppi piani che si muovevano o reclamavano attenzione nello stesso momento. Uno degli amici con cui l’ho visto è anche stato tratto in inganno dalla ricchezza visiva data dal 3D: pensava che il film fosse stato realizzato in computer graphics, non in stop motion. L’effetto 3D non aggiunge niente alla storia e se deciderò di rivedere il film – cosa molto probabile – lo vedrò in versione normale. Anche perché 9,50 Euro per un biglietto… Ne vogliamo parlare?

Ho letto il romanzo di Coraline appena uscito, nel 2004, e poi non l’ho più ripreso in mano. Sono entrato al cinema con vaghi ricordi della storia, non abbastanza precisi per fare dei confronti tra film e libro. Ricordavo a grandi linee cosa succedeva, ma, per esempio, ho dovuto sfogliare il libro per avere la conferma che il personaggio di Wybourne è stato creato per il film. La storia è comunque solida, fluida, ben scritta e ben realizzata e l’ho apprezzata per quel che era, senza essere distratto da somiglianze e differenze col libro. Il passo della narrazione è un po’ lento, immagino per permettere ai bambini di seguirla senza problemi, ma non l’ho mai trovato noioso.

Come sapete, sono andato a vedere Coraline con la mia ragazza e altre tre coppie di amici. La differenza di opinioni è stata nettissima: agli uomini è piaciuto molto, alle donne per niente. Hanno lamentato tutte lo stesso problema con la storia: è spaventosa, non adatta a dei bambini, colpisce i bambini nel rapporto con i genitori e soprattutto con la madre, che ha il ruolo di cattiva (a poco è servito far notare che è l’altra-madre a essere cattiva), mostra una bambina che perde i genitori.

Questi temi sono in effetti tutti presenti nel film, come nel romanzo. Ma è un male? Cioè, i bambini possono essere esposti solo a storie a basso impatto emozionale, sterilizzate? Che fine ha fatto il ruolo delle storie come palestra per le emozioni? E poi: anche le favole classiche, quelle dei fratelli Grimm prima di tutte, hanno ricevuto un lieto fine solo nelle versioni più tarde. Cappuccetto Rosso, Biancaneve, la Sirenetta, Hansel e Gretel, la Piccola Fiammiferaia erano in origine storie tragiche se non spaventose. E spesso si concludevano con la morte dei protagonisti.

E’ giusto considerare adatto a un bambino un mix di scatologia di basso livello e citazioni (per lui) incomprensibili come quello presentato dalla serie di Shrek, e avere delle perplessità su Coraline?

La mia opinione è che le nostre mogli e ragazze, in quanto potenziali madri, si siano sentite punte sul vivo vedendo una madre nel ruolo della cattiva e una madre assente e distratta in quello della madre reale. E’ un discorso che sono curioso di approfondire e penso lo faremo quando ci rivedremo tutti per il prossimo film. Intanto lascio la palla a voi nei commenti.

La mia opinione è che se avessi figli e questi fossero abbastanza grandi, li porterei a vedere Coraline e la Porta Magica senza remore. E naturalmente lo vedrei insieme a loro, per rispondere alle loro domande e tener loro la mano se avessero paura. E per riferire loro la citazione di G. K. Chesterton che Neil Gaiman ha scritto in apertura del romanzo di Coraline e che non si trova nel film:

Le fiabe sono più che vere – non perché ci dicono che i draghi esistono, ma perché ci insegnano che i draghi si possono sconfiggere.

2 risposte a “Ho visto “Coraline e la Porta Magica””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *