E uscito “La ragazza dai piedi di vetro”

19 febbraio 2010

ragazza piedi vetro lightLa letteratura fantastica è considerata un genere di nicchia, al punto che alcune case editrici, quando si rendono conto di aver un buon libro tra le mani, cercano di promuoverlo togliendo ogni riferimento al fatto che sia un romanzo fantasy o di fantascienza. E’ successo recentemente con Anthem, di Neal Stephenson.

Eppure ci sono libri che hanno presa sul pubblico proprio perché appartengono al genere fantastico. In genere si tratta di un fantasy morbido, niente elfi e draghi, ma situazioni e atmosfere più rarefatte e favolistiche. A volte sono storie realistiche con inserti favolistici.

Un esempio di storia fantastica con appeal universale è l’opera prima di Ali Show, giovane autore inglese che esordisce con La Ragazza dai piedi di vetro.

Finalista al Guardian First Book Award 2009 e al Costa First Novel Award 2009, La ragazza dai piedi di vetro è un romanzo dalle atmosfere fantastiche, che si iscrive nella grande tradizione europea della fiaba. Un crossover già in corso di pubblicazione in America, Canada, Svezia, Finlandia, Spagna, Israele, Polonia, Corea, Turchia e Indonesia, che arriva in Italia grazie a Fazi Editore.

Succedono cose strane nel remoto arcipelago di St. Hauda Land. Bizzarre creature alate si aggirano, animali albini si nascondono nei boschi innevati, meduse brillano nelle profondità dell’oceano. E, lentamente, Ida McLaird si sta trasformando in vetro.

Midas Crook è un giovane solitario che ha abitato nell’isola per tutta la vita. Quando incontra Ida, rimane folgorato: la fragilità e la debolezza della ragazza sono disarmanti. Così Midas decide di aiutarla, di proteggerla. Ha inizio tra loro una singolare storia d’amore, ma il corpo di Ida la sta tradendo: cammina ormai su fragili estremità di cristallo, la sua trasmutazione in vetro pare ormai inarrestabile. Il loro amore è dunque una corsa contro il tempo, mentre sinistri presagi si addensano sul destino della ragazza e la chiave per la salvezza sembra allontanarsi sempre di più.

Nel libro le fotografie svolgono un ruolo importante. Per sottolinearlo e per invitare i lettori a lasciarsi coinvolgere dal mondo della Ragazza di Piedi di Vetro, la casa editrice ha lanciato un concorso fotografico ispirato al romanzo. In palio c’è un corso professionale di fotografia.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *