La Disney acquista la Lucasfilm. Guerre Stellari 7 annunciato per il 2015

31 ottobre 2012

E ovviamente internet è in fiamme.

Sulla mia bacheca Facebook e sulla timeline Twitter è tutto un coro di “noooooooooo“, mentre tumblr e reddit si riempiono di immagini tipo questa qui a fianco.

E’ la fine? L’ultimo chiodo nella bara di Guerre Stellari? Lucas ha finalmente compiuto la sua opera di distruzione della saga che ha creato e che sia Topolino a dare il colpo di grazia? Vi è piaciuto I Vendicatori?

Che c’entra l’ultima domanda, vi chiederete voi? Le reazioni che sto vedendo ora sono le stesse che ho visto quando la Disney ha acquistato la Marvel. E non mi pare che sia andata male, no? Voglio dire: I Vendicatori! E’ vero che la Marvel aveva iniziato il percorso che ha portato al film di Joss Whedon prima dell’acquisizione, ma è innegabile che è anche grazie alle risorse della Disney che è stato possibile realizzare quel film. E i futuri film della Fase 2. E la serie TV sullo S.H.I.E.L.D. E anche sul versante fumetti, non si può dire che le cose vadano male. Men che meno che abbiamo assistito al crossover Spider-Man – Paperinik paventato da molti.

Cosa ha realizzato ultimamente la Lucasfilm con le sue preziose proprietà intellettuali? I Prequel di Guerre Stellari (che a dirla tutta sono apprezzati da chi ha avuto quesi film come primo contatto con Guerre Stellari al cinema), Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo. Inoltre, Lucas ha autorizzato questo

Cosa ha realizzato la Disney con le proprietà intellettuali e i pool di talenti che ha acquistato ultimamente? Gli ultimi film della Pixar, gli ultimi film della Marvel.

Io credo che questa acquisizione sia una buona notizia.

Guerre Stellari è ancora in grado di ispirare la creatività delle persone, è un mondo in cui un sacco di gente desidera tornare e a cui molti desiderano dare il loro contributo.

Già ora, le articolazioni della serie in cui Lucas non ha un coinvolgimento diretto mostrano segni di vitalità. La serie TV Guerra dei Cloni sta migliorando notevolmente e già nella prima, debole, stagione abbiamo visto alcuni episodi notevoli. Libri e fumetti hanno una qualità altalenante, ma ci sono gemme anche lì.
La decisione di Lucas di passare il testimone potrebbe portare a un rinascimento della serie.

Nuove idee, nuove visioni, nuove esplorazioni di un mondo che può dare molto, magari uscendo da quella logica di “Galassia grande come un condominio” in cui tutti si conoscono, tutte le strade si incrociano, i luoghi sono sempre quelli e lo stile visuale è rimasto praticamente identico per diecimila anni, perché si deve capire che è Guerre Stellari.

Ora ci aspettano Guerre Stellari 7 nel 2015, primo capitolo di una nuova trilogia che si trova già nelle prime fasi di sviluppo. Dopodiché il piano è rilasciare un nuovo film ogni 2 – 3 anni. Ma, naturalmente, questo dipenderà dal successo al botteghino delle pellicole.

Oppure, sarà una delusione totale. Ma per ora, oggettivamente, i fatti permettono di essere ottimisti.

Alcuni punti salienti dell’acquisizione:

  • La Disney acquisisce la proprietà di Guerre Stellari, Indiana Jones e della Industrial Light & Magic.
  • La Fox ha ancora i diritti di proprietà e distribuzione sulla Trilogia Originale di Guerre Stellari, ma la Disney ha ora la proprietà di tutti i personaggi, anche di quelli apparsi nei primi tre film.
  • La Paramount ha ancora alcuni diritti su Indiana Jones.
  • I diritti per la pubblicazione di libri e fumetti dovrebbero tornare nelle mani della Disney alla scadenza degli attuali contratti. Quindi al momeneto sembra che la Dark Horse perderà il diritto di realizzare e pubblicare fumetti di Guerre Stellari. Magari il contratto sarà rinnovato, ma mi pare improbabile. Sapete, Disney… fumetti…
  • Anche i diritti dei videogiochi torneranno alla Disney, che tramite Disney Interactive è in grado di produrre giochi in casa. Ma il presidente della Disney Bob Iger ha affermato che in questo campo preferiscono ragionare in termini di concessione di licenza, piuttosto che di sviluppo in casa. Star Wars 1313 verrà prodotto e commercializzato secondo i piani precedenti all’acquisizione.
  • Non si sa niente su giochi di ruolo e boardgame. I diritti al momento sono in mano alla Fantasy Flight Games.
  • Tutti i nuovi film saranno in 3D (ecco, questa è una brutta notizia).
  • La ILM continuerà a operare come adesso: uno fornitore di effetti speciali per tutti gli studi cinematografici che ne fanno richiesta.
  • Alla Disney piace l’idea di una produzione televisiva live su Guerre Stellari. Forse vederemo la serie tV di Guerre Stellari?

Questo scherzo è costato alla Disney 4,05 miliardi di dollari. Poco, secondo me.

Lucas ha annunciato il ritiro. Ma io spero che invece, ora che è uscito dal tunnel di Guerre Stellari, si voglia verametne dedicare a quei progetti più piccoli e personali di cui ogni tanto parla. Potremmo avere un nuovo THX 1138 o un nuovo American Graffiti. Sarebbe splendido.

Nessun commento

Rispondi