Il vero Trono di Spade – Parola di George R.R. Martin!

ku-xlarge1Nel suo blog su LiveJournal George R. R. Martin prende un’ennesima pausa dai suoi molteplici impegni, tra cui finire sta benedetta trilogia di sette romanzi (per ora!), per puntualizzare una cosa.

Come è fatto veramente il Trono di Spade?

O per essere più precisi, cosa immagina quando lo descrive nelle pagine dei suoi romanzi?

A quanto pare, il Trono di Spade che vediamo nell’omonima serie TV (omonima da noi, Game of Thrones in originale) è bello, affascinante, piace a Martin, ma non assomiglia per niente a quello che lui vede nella sua testa. Questo anche per motivi pratici: il trono che ha in mente lui non entrerebbe nel set utilizzato come sala del trono.

E il vero aspetto del trono è qualcosa che lo frustra. Martin, come ogni scrittore, sa bene che per quanto si possa essere precisi nel descrivere le immagini che si vedono nella propria testa, i lettori poi si costruiscono le proprie. Le proprie immagini dei personaggi, dei luoghi e degli oggetti. E molti le riproducono in disegni, costumi, sculture. E moltissimi ne parlano e ne discutono, soprattutto quando viene ingaggiato un attore per un ruolo e il volto di quell’attore non corrisponde al volto del personaggio come è descritto nei libri, o come appare nella mente delle persone.

Nel corso degli anni Martin ha visto molte rappresentazioni, più o meno fedeli alla sua visione, dei suoi personaggi, dei paesaggi e degli eventi descritti nei suoi libri. Ma nessuno, neppure la HBO, è mai riuscito a riprodurre il Trono di Spade così come lui lo vede nella sua mente.

Almeno fino ad ora!

Nel suo post Martin è felice di annunciare che finalmente qualcuno è riuscito a rendere il Trono di Spade come lui lo immagina:

Enorme, mastodontico, nero e contorto, con i ripidi gradini di ferro davanti, l’alto seggio da cui il re guarda in basso su tutti i presenti nella corte… il mio trono è una belva protesa in avanti che incombe sulla sala del trono, brutto e asimmetrico… Questo Trono di Spade è massiccio… E’ un trono creato da fabbri che hanno martellato insieme spade mezze fuse, curve, strappate dalle mani di uomini morti o cedute da nemici sconfitti… un simbolo di conquista… ha i gradini come li ho descritti io, e l’altezza. Dalla cima, il re domina la sala del trono. E ci sono migliaia di spade in esso, non poche. Questo Trono di Spade fa paura. E non è affatto un seggio confortevole, proprio come voleva Aegon.

E dunque, chi è l’artista che è riuscito a riprodurre il “vero” Trono di Spade? E che aspetto ha?
L’artista è Marc Simonetti e la sua creazione, che d’ora in poi Martin indicherà come riferimento a chiunque volesse disegnare la sala del trono di Approdo del Re, è questa qui sotto.

ku-xlarge

Che ne pensate? E’ come lo immaginavate voi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *