Lande di Shannara: gdr multiplayer online ispirato ai romanzi di Terry Brooks

18 dicembre 2014

ldsheaderLa saga di Shannara è ben nota a tutti gli amanti del fantasy.
Per chi ha una certa età, La spada di Shannara potrebbe essere stato proprio il libro con cui per la prima volta si è entrati in contatto con il fantasy epico.
Nonostante oggi sia molto criticata perché fortemente derivativa del Signore degli Anelli (critica valida solo per i primi libri), le saga creata da Terry Brooks ha un seguito molto forte e appassionato. Come tutte le passioni, può generare atti d’amore.

Lande di Shannara è un atto d’amore. E’ un gioco di suolo massivo via internet (mmorpg) giocato via chat da oltre 3500 utenti, online da quasi dieci anni: quanto World of Warcraft. Ed è un progetto italiano.

Questo è il sito del gioco e questa la pagina facebook.

Lascio che a presentarlo sia Vincenzo, il suo creatore. Intanto vi ricordo che, complici i successi de Il Signore Degli Anelli, Lo Hobbit e Il Trono di Spade, è in produzione una serie TV ispirata alla saga di Shannara, che partirà con l’adattamento del romanzo Le Pietre Magiche di Shannara.

Lande di Shannara è un gioco di ruolo via chat, che si svolge quindi tramite l’interazione dei personaggi mossi dai vari giocatori. Questi ultimi scrivono e descrivono le azioni e le frasi dei propri alter-ego virtuali tramite delle chat che rappresentano le location di gioco.

Delle figure speciali, cioè dei narratori chiamati Master, creano spunti di gioco e gestiscono le giocate più complesse tramite degli eventi speciali. L’ambientazione è del genere Fantasy ed è liberamente ispirata alla saga di Shannara: essa è ambientata in un remoto futuro, secoli e secoli dopo una terribile serie di conflitti di proporzioni apocalittiche, detti le Grandi Guerre, che portarono allo sconvolgimento della civiltà e del mondo così come oggi li conosciamo. Una combinazione di attacchi chimici, biologici e nucleari sconvolsero non solo l’aspetto delle terre emerse, ma anche la stessa razza umana, di cui alcuni superstiti mutarono in razze nuove, che vennero chiamate con i nomi delle mitiche creature a cui somigliavano (Nani, Troll, Gnomi, ecc.). In questo periodo anche gli Elfi si mostrarono alle altre razze: a differenza degli altri popoli gli Elfi non discendevano dai sopravvissuti alle Grandi Guerre, ma erano in realtà una razza a sé, più antica degli uomini, risalente all’alba dei tempi e rimasta celata agli occhi dell’umanità per lungo tempo.

Nel futuristico “ritorno al passato” rappresentato dalla saga di Shannara, la civiltà è tornata ad una società medievaleggiante, dimenticandosi del Mondo Antico precedente le Grandi Guerre, ed è riapparsa la Magia, contrapponendosi alla tecnologia delle ere passate come facile promessa di potere e fonte d’insidiose conseguenze per chi ne farà abuso.

Ci sono be 14 razze giocabili e la registrazione è veloce (solo nome, email, sesso e scelta della razza)
Una volta entrati nel gioco la semplicità della sua struttura consente un facile inserimento al nuovo entrato, con un’interfaccia di gioco intuitiva.

La peculiarità di svolgersi via internet dona al gioco il vantaggio di essere presenziato in ogni fascia oraria da numerosi giocatori pronti per interagire con noi, superando così le difficoltà del reperire una compagnia di gioco nella propria città e trovare degli orari condivisi, propria dei giochi cartacei.

Gli automatismi presenti – come la funzione di combattimento, di attacco magico e di furto (che calcolano in automatico punteggi forniti da skills e da oggetti, per dare poi la somma totale) – vengono incontro non solo alle esigenze dei giocatori ma anche a quelle dello staff e dei Master. L’economia delle Quattro Terre (il continente in cui si svolge il gioco) è realisticamente e minuziosamente resa tramite la presenza di proprietari terrieri e di nobili, ai quali viene data la possibilità di assumere lavoratori pg che producano derrate alimentari o materie prime, da vendere ad intermediari che le recapitino poi ai mercanti o a qualunque altro acquirente.

Ogni mappa della land è originale, ovvero non tratta direttamente dalle copertine dei libri della saga bensì appositamente ridisegnata con l’ausilio di grafici. Ogni giocatore ha poi la possibilità, in un’area dedicata della propria scheda personaggio, di dar sfogo alla propria creatività nel creare le note personali del proprio Personaggio

Il gioco, infine, dispone di un nutrito gruppo chiamato “Guide” formato da utenti esperti che si dedicano a rispondere a dubbi e domande dei nuovi iscritti, facilitandone l’inserimento in gioco. Tutte queste caratteristiche, unite al numero potenzialmente infinito di situazioni di gioco e altri personaggi con cui interagire, rende il gdr via chat un’esperienza sicuramente meritevole di venire assaporata.

Ecco un video che illustra come si gioca:

Ah, che tentazione quella di creare subito un personaggio ispirato a Menion Leah, eroe della mia infanzia!

Nessun commento

Rispondi