Frankenstein’s Army
Cinema , Recensioni film / 30 Luglio 2013

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale una eterogenea pattuglia di soldati sovietici penetra le linee nemiche: lo scopo è quello di girare un film di propaganda per il regime comunista testimoniando la disfatta dei nazisti. Quando la pattuglia, tagliata fuori dalle proprie forze, riceve una misteriosa richesta di aiuto da parte di truppe alleate asserragliate in un villaggio tedesco il suo comandate decide di muoversi iniziando un percorso che spalancherà le porte di un inferno generato dalla mente umana.  Un anno fa, quando vidi il teaser trailer di FA, provai un vago interesse: non vi era nulla di realmente innovativo nel sincretismo tra nonmorti e nazisti (vedi Dead Snow, Secrets of the Third Reich ed il nostrano Sine Requie) ma l’idea aveva delle potenzialità ancora da sfruttare. Quando successivamente mi ritrovai innanzi agli occhi il Red Band Trailer ne rimasi turbato ed intrigato. Lobotomie senza anestesia, vivisezioni, inquietanti e grottesche creature che un tempo erano state uomini fusi con avanzi industriali ed un gruppo di soldati sovietici terrorizzati che sarebbero stati massacrati (i più fortunati, probabilmente); tutti elementi che se ben dosati potevano gettare le basi di un classico del genere. Nelle settimane successive visionai il trailer ripetutamente, lessi le…

Resident Evil Retribution (2012)
Cinema , Recensioni film / 16 Ottobre 2012

  Regista Paul W.S. Anderson Con Milla, Sienna Guillory e Michelle Rodriguez Catturata dagli agenti Umbrella dopo aver apparentemente eliminato il perfido Wesker Alice si ritrova ancora una volta imprigionata in un centro di detenzione della spietata corporazione.  La nostra eroina viene rapidamente liberata da una sensuale agente del redivivo Wesker che le spiega come la Regina Rossa abbia preso il controllo della Umbrella… Riuscire a comprendere questo Resident Evil è arduo, non per complessità o profondità ma per la totale, irrispettosa mancanza di una qualsivoglia trama o di qualcosa che dignitosamente possa passare per essa. Appare come un gioco privato e personale del regista ed al pubblico è concesso di sbirciare rimanendo  confuso. Se dal secondo al quarto film della serie la storyline globale era vaga e gli elementi che la componevano palesemente contraddittori qui si raggiunge l’apice della pochezza, della vuotezza, della nullità. Non si guarda più, pur sbadigliando, un film da popcorn ma un episodio di un franchise, non più fine a se stesso, una puntata riempitivo di una serie composta da puntate riempitivo dove la già non eclatante qualità, rappresentata per intero dal primo film, è diluita dalla quantità dei titoli. Anderson si autogloria degli eye-candy…

Sine Requie – Sopravvissuti
Libri , Recensioni libri , Varie / 19 Ottobre 2011

Siamo alla fine di un ucronico 1956: la Seconda Guerra Mondiale si è conclusa imprevedibilmente quando nel 1944 i Morti si sono inspiegabilmente animati, divorando indistintamente i soldati Alleati e dell’Asse. Dopo dodici anni di inesprimibile orrore l’Europa Occidentale è ridotta ad un deserto spoglio di vita dove pochi umani si aggirano tra le macerie di un mondo devastato. Quattro sopravvissuti calcano le “Terre Perdute”, quattro anime scampate ad una fine indicibile: Santiago, Florentine, il Teschio e l’anonimo cronista della loro storia. Sine Requie nasce nel 2003 come ambientazione amatoriale per GDR: il suo inaspettato successo ed il suo fedele seguito di appassionati permettono una seconda incarnazione “professionale” grazie alla Asterion Press e vede una distribuzione capillare anche nelle librerie non specializzate. Nell’Ottobre 2010 la Asengard pubblica il primo romanzo di Sine Requie  ad opera di Cortini e Moretti, autori anche del gioco. Se il setting del “Sine” (come è affezionatamente chiamato dai fan) nonostante gli scivoloni (il crescente abuso del sovrannaturale, l’improbabile biotecnologia diesel-punk di Z.A.R. e le arcologie dei Soviet sviluppate in una manciata di anni, la visione non originale del Sanctum Imperium la cui gerarchia è composta da fanatici, corrotti e dove troviamo gli inevitabili Templari) ha…

E’ morto Sergio Bonelli
Fumetti / 26 Settembre 2011

Sergio Bonelli è morto oggi a 79 anni. Ha creato Zagor e Mister No. Sotto la sua direzione la Sergio Bonelli editore ha lanciato personaggi come Dylan Dog e Nathan Never e continuato a pubblicare Tex.